La mia personale lista di album ascoltati quest’anno, (anche se non sono tutti di quest’anno). Naturalmente non credo ci sia bisogno di specificare che ascolto questa roba solo quando sono perdutamente ubriaco, quando sono sobrio ascolto Laura Pausini. Cheers!

Scorpion Dagger - 2014 Album list

Scorpion Dagger

 

Triptykon – “Melana Chasmata” (2014). Album poderoso e più nero del catrame, da ascoltare in cantina circondati da candele, satanismo e vodka liscia.

Bloody Hammers – “Under Satan’s Sun” (2014). Band su cui ho riposto molte aspettative per il futuro. Da ascoltare in una casa di campagna, o comunque in un bosco, consiglio di accompagnarli con della birra doppio malto, preferibilmente non bionda.

Electric Wizard – “Time to Die” (2014). In modo speciale il brano “Saturn Dethroned”, da gustare preferibilmente in una fabbrica di crack.

Inferi – “The Path of Apotheosis” (2014). In particolare il pezzo “The Ancients of Shattered Thrones” ascoltatelo dove vi pare, purché ci siano ettolitri di birra.

Ghost – “Infestissumam” (2013). Ovazione per il brano “Secular Haze”, ma tutto il disco è superbo naturalmente. Da ascoltare rigorosamente in chiesa, sottofondo perfetto per i sabba.

Machine Head – “Bloodstone & Diamonds” (2014). Il disco è molto vicino al mio concetto di perfezione musicale. Non vi serve altro all’infuori del disco stesso.

Archspire – “The Lucid Collective” (2014). Mostri disumani!

Fleshgod Apocalypse – “Labyrinth” (2013). Una delle poche cose di cui possiamo vantarci col resto del mondo è questa band. Vino, accompagnate l’ascolto con tanto vino rosso.

Meshuggah – “Nothing” (2002). Mi ha eccitato “Rational Gaze”. Ascoltare prima, o durante, una rissa.

Yob – “Clearing the Path to Ascend” (2014). Disco particolarmente avvezzo per i trip negativi se usate allucinogeni.

Buon ascolto. Fine messaggio promozionale.

Dr. Gonzo